Premio letterario studentessa Giulia Fortunata Laganà - Torna il Premio letterario indetto dall’Istit. d’Istr. Sup. «Nostro - Repaci"
 
    Stai leggendo il giornale digitale di I.C. "Falcomatà-Archi" su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    Premio letterario studentessa Giulia Fortunata Laganà

    Torna il Premio letterario indetto dall’Istit. d’Istr. Sup. «Nostro - Repaci"

    Torna il Premio letterario indetto dall’Istituto d’Istruzione Superiore «Nostro - Repaci» di Villa San Giovanni indirizzata anche agli studenti delle scuole secondarie di primo grado del nostro territorio. La lodevole iniziativa, giunta alla sua quarta edizione, è volta a promuovere la diffusione della cultura umanistica e a stimolare la creatività e lo spirito critico dei nostri giovani valorizzando le eccellenze, tutti valori riconosciuti e promossi anche dalla Dirigenza e dall’intero corpo docente del nostro Istituto comprensivo che, di buon grado, ha stimolato i propri studenti a prendervi parte.

    Quest’anno il concorso letterario ha invitato i ragazzi a riflettere sulla delicata tematica del difficile “mestiere” di genitore a partire da un’emblematica citazione tratta dalla commedia Adelphoe scritta nel 160 a. C. da Publio Terenzio Afro: «Il compito di un padre è abituare suo figlio ad agire onestamente da solo, anziché per paura degli altri: è questa la differenza che c'è tra il padre e il padrone», una massima che conferma l’attualità dei classici. Fra gli elaborati segnalati dalla commissione giudicatrice presieduta dalla dott.ssa Maristella Spezzano – dirigente dell’Istituto d’Istruzione Superiore «Nostro - Repaci» – è stato giudicato meritevole di menzione anche quello di Giulia Fortunata Maria Laganà, allieva della terza A dell’istituto «Luigi Pirandello». Giulia ha ricevuto l’importante riconoscimento nel corso della cerimonia di premiazione che si è svolta a Villa San Giovanni giovedì 24 gennaio 2019. Alla cerimonia, presieduta dalla dott.ssa Maristella Spezzano, è intervenuta anche la dott.ssa Francesca Cartellà, direttore dell’ANPEC (Associazione Nazionale Pedagogisti Clinici) che si è brevemente soffermata sul tema «Il ruolo educativo dei padri. Le nuove sfide della genitorialità».

    di Giulia Fortunata Laganà


    Parole chiave:

    I.C. Falcomatà-Archi

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi