UOMINI DESTINATI AD ESSERE RICORDATI - CRONOSTORIA DELL’IMPRENDITORE CESARE DIANO
 
    Stai leggendo il giornale digitale di I.C. "Falcomatà-Archi" su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    UOMINI DESTINATI AD ESSERE RICORDATI

    CRONOSTORIA DELL’IMPRENDITORE CESARE DIANO

    Alcune persone nascono per essere ricordate, non solo dai propri familiari, come è normale che sia, ma anche dalle persone che sono entrate in contatto con loro. Una di queste, è sicuramente mio nonno Cesare Diano, nato nel 1945 ad Aosta e che oggi ha 74 anni. Ha iniziato a lavorare con suo padre, il mio bisnonno Santo, quando era molto giovane, intorno ai 15 anni. Durante l’estate, nel periodo in cui non andava a scuola, lo aiutava nella sua rivendita di materiali per l’edilizia, dove ha iniziato a prendere dimestichezza con i prodotti siderurgici e il cemento.

    All’inizio degli anni ’80, grazie all’attività svolta da giovane, ha costruito un laminatoio per ferro tondo (quello che si usa per costruire le case) fornendo lavoro a più di 20 persone. L’impianto è stato, poi ampliato, ed è rimasto attivo fino a metà degli anni ’90, quando la crisi del settore siderurgico ha reso necessaria la sua chiusura.

    Naturalmente, mio nonno non è rimasto fermo, ha acquistato dall’ENI un sito produttivo a    Saline Joniche e ha deciso di aprire una cementeria, perché offriva buone possibilità  di lavoro, infatti ha assunto 20 dipendenti.



    E, ancora oggi, la ditta distribuisce il nostro cemento in Calabria e Sicilia.

    Nello stesso periodo ha realizzato un’infrastruttura nel porto di Saline Joniche. Purtroppo, le mareggiate, che si sono susseguite negli anni, l’hanno distrutta insieme al porto.

    In seguito, mio nonno, forte delle sua esperienza in campo marittimo, data la carenza di un servizio di collegamenti tra Reggio e Messina, ha creato la società MeriDiano Lines, offrendo un’opportunità di lavoro a 60 persone.

    Questo grande uomo è stato Presidente degli Industriali della provincia di Reggio dal 1991 al 1998, della Calabria dal 1993 al 1998 ed è stato componente della Giunta di Confindustria nazionale da 1993 al 1998.

    A metà degli anni ’90, quando Silvio Berlusconi ha fondato Forza Italia gli ha proposto di candidarsi alle elezioni come deputato, ma lui ha declinato gentilmente la proposta per dedicarsi esclusivamente al lavoro. Infatti, spesso cita una frase di Giuseppe Mazzini: «La vita è missione e il dovere è la sua legge suprema».

    Inoltre, l’amore per la sua Reggio, la solidità delle sue radici, lo hanno trattenuto nella sua città, per investire in questa terra dilaniata da varie vicende e per offrire sempre più opportunità di lavoro e di sviluppo economico.

    Ha sempre fatto molta beneficienza, ma non ama parlarne, perché le buone azioni, quando sono autentiche, si fanno in silenzio.

    Mio nonno è un industriale lungimirante e brillante che ha creduto nella nostra bella regione cercando di dare al meglio il proprio contributo, creando opportunità di lavoro in un contesto non certo favorevole. Ha affrontato problemi legati alla criminalità, subendo duri colpi, ma malgrado ciò, si è sempre rialzato più forte di prima.

    Raccontando la sua storia sento sempre più la necessità di seguire il suo esempio, di ricalcare le sue orme, grandi, profonde ed impegnative.  Spero, un giorno, di poter riattivare il complesso siderurgico da lui tanto amato. Mi auguro di diventare un grande uomo come lui: amato, stimato e rispettato.


    La grandezza di un uomo si misura dalle opere che lascia, perché le parole lasciano sempre il posto ai fatti.



    di Cesare Diano
    Assessore alla Legalità
    Del CCR dell’I.C. Falcomatà-Archi                                                                                        

    di Cesare Diano


    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi